1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

STUMBLING STONES



For the first time in Italy, German artist Günter Demmig will install in Rome on 28 January 2010, for the Day of Memory, 30 Stolpersteine (stumbling stones). The first Stolpersteine were installed in Cologne in 1995 and since then more than 22,000 have been installed in Germany, Austria, Hungary, Ukraine, Cecoslovacchia, Poland, Holland and Belgium. 

The artist chooses a pavement close to the home where one or more deported persons lived and installs a similar number of “stumbling stones”, ordinary paving cubes having standard dimensions (10x10 cm). Only the top surface distinguishes them, at road level, since they are finished with polished brass. They are engraved with: the name and surname of the deported persons, age, date and place of deportation and, when known, the date of death. 

« Back