1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)



SOMMARIO
STATISTICHE Trend positivo per l'export di marmi e graniti BENI CULTURALI  Una piccola Venezia nel cuore di Udine SCULTURA Sculture monumentali nel centro storico di Carrara ARCHITETTURA Learning marble and stone a Carrara  RUBRICHE Eventi culturali | Fiere | Annunci economici | Scheda tecnica materiali  | In breve

Articolo del mese
Una piccola Venezia nel cuore di Udine 
di Lorenzo Iseppi
Chi si reca per la prima volta a Udine ed arriva nell’antica piazza Contarena, ora intitolata alla Libertà, avverte spesso e volentieri la tipica sensazione di “deja vu”. Forse le immagini che scorrono davanti agli occhi del visitatore sembrano un po’ rimpicciolite, ma ricordano senz’altro qualcosa di già ammirato. Per spiegare il fenomeno non è necessario ricorrere a teorie più o meno ardite, come ad esempio la reincarnazione. Basta ammettere che esistono indubitabili quanto vistose somiglianze con certi notissimi scorci della Serenissima. L’angolo più suggestivo è costituito dalla Loggia del Lionello, eretta in stile gotico veneziano alla metà del XV secolo sotto la direzione di Bartolomeo delle Cisterne, originario di Capodistria ma attivo specialmente nell’area friulana. Raccordata con il maestoso fabbricato di Raimondo d’Aronco, forma il complesso del municipio e rientra nella tipologia rinascimentale dei palazzi lagunari. Nella fascia inferiore é cinta da una balaustrata e sorretta da colonne eseguite da Pietro Bagattella, mentre il primo piano vede invertita la distribuzione dei pieni e dei vuoti a favore d’un pittorico gioco luministico. Il pregevole paramento a strisce alternate di pietra bianca e rosata, con la presenza di polifore trinate, trasmette all’insieme un’impronta di sobria eleganza. ...

« Indietro