1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)



SOMMARIO
STATISTICHE  Cresce l'export import di marmi e graniti MANIFESTAZIONI Pietre protagoniste in Egitto | Quando la geologia diventa poesia BENI CULTURALI   Le pietre che danzano nei templi Khmer MATERIALI  I materiali lapidei della Cattedrale di Parma SCULTURA  Otto scultori per un simposio  ARCHITETTURA Futuri architetti ambasciatori del marmo | La villa di Bagheria residenza dei mostri RUBRICHE Eventi culturali |  Novità librarie | Fiere | Annunci economici | In breve 

Articolo del mese
I materiali lapidei della cattedrale di Parma di G. Di Battistini e G.Venturelli
Nella sua Cattedrale, la città di Parma racchiude parte delle memorie del suo passato culturale ed artistico. L'origine di questo tempio risale al IV-V sec.d.C. quando esisteva uuna prima basilica paleocristiana situata probabilmente al di fuori delle mura romane della  città, laddove oggi si trova il sagrato della Catedrale...
I lapidei per lo più provengono dalle aree sudalpina (area veronese e vicentina) ed appenninica (appennino parmense). Sono sporadicamente presenti anche alcuni materiali di reimpiego di età romana. Tra le rocce di provenienza sudalpina ricordiamo la "pietra di Vicenza", il "Marmo di Verona" e le trachiti dei Colli Euganei....

« Indietro