1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

n. 85 Luglio/Settembre 2004

85marmor Sommario

MATERIALI
Pag. 6 Alabastro egiziano, orientale, Melleo, ...
Pag. 21 L'abbazia medioevale ritrovata

MANIFESTAZIONI
Pag. 46 Marmi e mosaici con protagonista il cuore

RUBRICHE
Pag. 17 Eventi culturali
Pag. 33 Incontri
Pag. 42 Fiere
Pag. 45 Annunci economici
Pag. 55 Scheda tecnica materiali
Pag. 57 In breve

Abbonati

  

Articolo selezionato del mese:
ALABASTRO EGIZIANO, ORIENTALE, MELLEO, ...

... Si ricorda che il termine "alabastro" deriva dal greco "Alabastros" (vaso per unguenti) e che scientificamente definisce una roccia composta da gesso (ad esempio, alabastro di Volterra, Italia). La roccia egiziana (Alabastrite) è invece composta da carbonato di calcio. In ambito commerciale le alabastriti sono note come "Onici", ma scientificamente l'onice è composto da silice. ...Il colore della roccia egiziana varia da bianco (per inclusioni fluide) a giallo, giallo miele, bruno. L'aspetto è perlopiù eterogeneo e il disegno varia a seconda del taglio al "verso" o al "contro". ...Plinio parla di questo materiale egiziano usato inizialmente per vasi e vasetti, successivamente impiegato per elementi di arredo e di decorazione vari. È stato anche utilizzato per realizzare sfingi, sarcofagi, altari oltre che pavimenti. L'oggettistica storica realizzata in alabastrite è ricchissima: ad esempio, solo nella piramide Dioser a Saqqara furono rinvenute migliaia e migliaia di vasi.
La produzione attuale di vasi, vasetti, statuette e complementi di arredo si affianca all'utilizzo di lastre ricavate da blocchi di dimensioni regolari.
Gli scarti sono anche utilizzati per realizzare piastrelle: eccezionalmente tra i frammenti utilizzati con taglio al verso e al contro si rinviene anche una breccia a cemento rosso con clasti di alabastrite pluricentimetrici.