1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

SOLIDARIETÀ ALL'ABRUZZO



La redazione de L’Informatore del Marmista esprime la più profonda solidarietà a tutti gli Abruzzesi per il tragico sisma che ha colpito la loro terra e che  ha provocato vittime e danni  molto gravi  anche al patrimonio culturale della regione.


I paesi della Valle dell’Aterno riportano gravi danni ai loro beni monumentali e artistici, ma la città de L’Aquila è stata davvero devastata anche nel suo patrimonio monumentale. Parzialmente crollato il campanile della chiesa di Sant’Agostino. La Basilica di Collemaggio, già ingabbiata dai ponteggi per il restauro della facciata, ha subito lesioni, il crollo di alcuni elementi e parte del tetto nella zona dell’abside. La Basilica di San Bernardino, anch’essa sottoposta a restauro, ha gravi lesioni alla cupola, alle pareti, il crollo del campanile e la caduta di elementi in marmo dalla facciata.  La chiesa delle Anime Sante in piazza Duomo non ha più la cupola. Apparentemente l’unica chiesa che non risulta con danni evidenti è proprio il duomo dell’Aquila, mentre sulla piazza antistante la pavimentazione in porfido è completamente divelta. Il museo nazionale d’Abruzzo, che come le due soprintendenze ai beni architettonici e artistici ha sede nel Castello, la cinquecentesca fortezza spagnola dell’Aquila, è inagibile a causa di numerosi crolli al terzo piano.
Il Ministero dei Beni Culturali, intanto, ha costituito una task force di esperti, gli stessi che hanno operato nel sisma in Umbria del 1997, che andrà a supportare i funzionari locali già presenti sul luogo del disastro. Inoltre è stato individuato un deposito per il ricovero delle opere recuperate da edifici di culto pericolanti. Gli uffici centrali del Ministero per i Beni e le Attività Culturali sono in costante contatto con il direttore regionale per i Beni Culturali dell'Abruzzo e il soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici dell'Abruzzo, per avere ogni aggiornamento sui danni al patrimonio artistico. Il segretario generale del ministero sta coordinando il monitoraggio di musei, monumenti e siti archeologici.

« Indietro