1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

SAMOTER DA OGGI A VERONA



Inaugurata questa mattina a Verona dal ministro delle infrastrutture Altero Matteoli la 28.ma edizione di Samoter - Salone Internazionale Triennale delle Macchine Movimento Terra da Cantiere e per l'Edilizia.
La manifestazione, fortemente orientata verso i mercati internazionali grazie anche alla presenza di oltre 50 delegazioni estere, accoglie fino al 6 marzo 2011 900 espositori dei quali il 30% stranieri provenienti da 37 paesi su una superficie espositiva netta di oltre 100 mila metri quadrati e presenta anche  tre grandi aree prova di 25 mila metri quadrati. Samoter si conferma luogo privilegiato per l'analisi e gli scambi commerciali di un comparto, quello dell'edilizia e delle costruzioni, che è punto di riferimento per la ripresa e lo sviluppo del sistema industriale internazionale... Il convegno inaugurale è stato anche occasione per fare il punto sulle tendenze del mercato a livello globale: secondo una ricerca del Cresme nel 2010 si è assistito ad una ripresa delle economie emergenti e ad un perdurare delle difficoltà per quelle avanzate. Complessivamente il valore del mercato ha toccato 4671 miliardi di euro, pari a un + 1,5% rispetto al 2009. Il 2011 segnerà la fine della caduta ma la ripresa, sia pure contenuta, arriverà nel 2012.  L'uscita dalla crisi, mai così lunga, porterà ad una riconfigurazione del mercato dove le imprese giocheranno le proprie carte sul fronte innovazione, qualità, export e sostenibilità. Da sottolineare anche che l'Asia diventa il principale mercato mondiale con 1830 miliardi di euro, e in questo contesto la Cina con 856 miliardi supera gli Usa, diventando il primo Paese al mondo. (fonte: Servizio Stampa Veronafiere)

« Indietro