1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

LA POLVERIERA DI MERANO RESTAURATA


Conclusi i lavori di restauro della Torre delle Polveri (o Polveriera). situata all'inizio della passeggiata Tappeiner a Merano. L'edificio è un grosso parallelepipedo poggiante su roccia affiorante, con muratura in grossi ciottoli e frammenti di pietra, con porta contornata da arenaria e granito.

L'intervento di restauro si è reso necessario per la presenza di ampie crepe nella struttura muraria, tegole pericolanti e intonaco che si frantumava. Nella città di Merano sono state usate inizialmente e fino all’Ottocento solo rocce affioranti in Alto Adige, oltre che rocce sedimentarie carbonatiche prevalentemente del Trentino. Nel Novecento si diffuse l’uso di materiali lapidei di altre regioni, mentre ai giorni nostri, come in ogni città, si utilizzano rocce del mercato globale. (Vedi articolo sulle "Pietre di Merano", pubblicato sul n. 574 Ottobre 2009 L'Informatore del Marmista)



« Indietro