1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

IN MOSTRA OPERE TRAFUGATE



Si terrà fino al 5 novembre 2013 a Roma presso il museo di Castel Sant’Angelo la mostra “Capolavori dell’archeologia: recuperi, ritrovamenti, confronti”. Esposte opere di inestimabile valore provenienti da siti e musei di tutta Italia. La mostra si articola in nove sezioni tematiche: al centro di ognuna, uno o più capolavori ritrovati, che saranno esposti insieme ad altre opere, simili per tecnica, materiale e datazione. 

Il percorso si apre con il Kouros in marmo di Reggio Calabria, scultura di giovinetto parzialmente dipinta della fine del VI secolo a. C., qui esposta insieme al Kouros Milani del Museo archeologico di Firenze, eccezionalmente ricongiunto alla sua testa. Tra le sculture greche e romane la statua di Vibia Sabina, moglie di Adriano, del II secolo a. C., restituita dagli Usa e oggi ospitata nell’Antiquarium di Villa Adriana a Tivoli. 

« Indietro