1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

MARMI PER IL MUSE DI TRENTO

Inaugurato ieri a Trento il MUSE, Museo della Scienza che insieme al progetto “Le Albere” è stato disegnato dall’architetto Renzo Piano nell’area ex Michelin, lungo l’Adige. Botticino, Rosso Trento e  Verdello i marmi utilizzati sia per i rivestimenti di facciate, che per pavimentazioni interne ed esterne. 

Il marmo si conferma protagonista in un interventi di altissima qualità, non solo per la qualità estetica, ma anche per la sostenibilità ambientale complessiva del progetto. Per il primo aspetto l’uso di una pietra locale contribuisce a inserire armoniosamente edifici moderni in un contesto di costruzioni storiche che hanno sempre fatto largo uso di queste pietre, per il secondo il ricorso a “marmo a km zero” aiuta ad ottenere crediti LEED che contribuiscono alla certificazione della sostenibilità edilizia. (Fonte: Ufficio Stampa MUSE)

« Indietro