1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

IL PREMIO FONDAZIONE HENRAUX

La mostra “Premio Fondazione Henraux” sarà ospitata nel Parco della Versiliana a Marina di Pietrasanta (Lucca) durante tutto il mese di agosto 2014. Il percorso espositivo sarà composto dalle quattro sculture monumentali dell’edizione in corso.

Al Premio, alla seconda edizione nel 2014, hanno partecipato numerosi artisti di tutto il mondo, sono pervenuti ben 68 progetti, tutti debitamente incentrati sulle tematiche richieste dal bando del concorso. Le opere selezionate dall’Accademia dell’Altissimo composta da Giovanna Bernardini, Jean Blanchaert, Marco Carminati, Aldo Colonetti, Dakin Hart, Renzo Maggi, Giovanni Maria Manganelli, Mimmo Paladino, Giuseppina Panza di Biumo, Eun Sun Park, Franco Raggi, Rosa Sandretto, Luca Scacchetti, Pinuccio Sciola, Betony Vernon, sono state 22, successivamente vagliate dalla Giuria, presieduta da Philippe Daverio e composta da Chiara Beria di Argentine, Michele Bonuomo, Paolo Carli, Gianluigi Colin, Stefano Contini, Novello Finotti, Daniele Pescali, Arnaldo Pomodoro, Fabio  Viale, che ha scelto i 4 finalisti. 
La Henraux sarà presente, sempre alla Versiliana, presso la “Fabbrica dei pinoli” già dal mese di luglio per illustrare ai visitatori le principali attività della Fondazione e di Luce di Carrara. Gli artisti realizzeranno le loro opere in statuario dell’Altissimo proveniente dalle cave di Henraux. Durante i mesi di giugno e luglio i quattro artisti finalisti lavoreranno nei laboratori Henraux a Querceta (Lucca). In collaborazione con La Versiliana, il giorno 26 luglio 2014 alle ore 18,00 al Caffè della Versiliana, il Presidente della Giuria del Premio Fondazione Henraux, Philippe Daverio, il Presidente della Fondazione Henraux, Paolo Carli, e i quattro artisti giunti in finale: Filippo Ciavoli, Mikayel Ohanjanyan, Francesca Pasquali e Massimiliano Pelletti,  presenteranno agli ospiti del Caffè il Premio e le opere realizzate. Mentre, alle ore 21,00, esclusivamente su invito, si terrà la cerimonia di conferimento del Premio presso la sede della Henraux nella ex-segheria completamente restaurata e che sarà inaugurata proprio durante tale evento. Durante la serata sarà annunciato il vincitore della seconda edizione del Premio e si potranno vedere in anteprima le opere realizzate dagli artisti: “Corallo” di Filippo Ciavoli, “Materialità dell’invisibile” di Mikayel Ohanjanyan, “Frappa” di Francesca Pasquali e “Back To Basic” di Massimiliano Pelletti.
(Fonte: Ufficio Stampa Rosi Fontana)

 

« Indietro