1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

ARTE IN SALUTE

Salute, benessere, prevenzione ma anche arte, cultura e musica. Sono questi i temi di “Arte in Salute: i molti modi di scolpire la bellezza”, l’evento in programma venerdì 8 e sabato 9 maggio 2015 a Carrara presso la Sala Marmoteca di CarraraFiere, organizzato dall’Associazione Nazionale Donne del Marmo, dal Soroptimist Club Apuania, e dall’Associazione L’artedicrearesalute. 

L’evento “Arte in salute” vuole esplorare il profondo legame che esiste tra il corpo reale e quello raffigurato nella creazione artistica. Al convegno dell'8 maggio interverranno: Maria Giovanna Luini – Senologa all’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, Comunicatore Scientifico e Scrittrice, che presenterà il libro “Il mio mondo è donna. I valori di una vita”, scritto con il prof. Umberto Veronesi, in cui si parla della grandezza della mente e del cuore femminile. Maria Letizia D’Errigo Dermatologa, Direttore Sanitario Terme della Versilia che intratterrà il pubblico sul tema “La nostra pelle: calco fedele del nostro stato di salute, delle nostre emozioni”. Anna Laghi, storico dell’arte, che tratterà il tema: “La scultura e le donne”. Moderatrice del convegno sarà la giornalista e scrittrice Elena Torre.
Farà da cornice agli interventi dell’evento Arte in Salute un’esposizione legata a inconsueti e sorprendenti utilizzi del Marmo di Carrara. Presso la Sala Marmoteca di CarraraFiere saranno infatti esposti: - I Profumi del Marmo: tre essenze, Arabescato, Statuario, Calacatta, che prendono il nome dai marmi presenti nel bacino marmifero delle Apuane.  - Un abito da sera impreziosito con perle di marmo bianco di Carrara levigato naturale, pezzo unico firmato dalla stilista nigeriana EreDappa. - Abiti in tessuto di marmo “Veromarmo” della stilista Alice Zantedeschi, che ha tratto ispirazione dal territorio per creare un prodotto che è diventato un’espressione del Made in Italy. - I gioielli in marmo di Valeria Eva Rossi, architetto e designer del brand di gioielli “pietraquadra”. 

La serata continuerà presso le Terme della Versilia Hotel Villa Undulna con un’aperi-cena speciale ravvivato dalle più famose arie d’opera lirica eseguite dal basso Diego Colli e dalla soprano Elisa Batoli, accompagnati dalla eccelsa pianista Laura Pasqualetti.

“Arte in Salute” è anche l’occasione per conoscere ed esplorare con i cinque sensi il territorio toscano che è lo scenario dell’evento. Sabato  9 maggio sarà possibile infatti, visitare lo storico Laboratorio di Scultura Nicoli a Carrara, partecipare ad un tour in jeep alle Cave di Fantiscritti, pranzare con prodotti tipici al Ristoro di Fantiscritti e acquistare il lardo alle Larderie di Colonnata, esplorare le sale del Museo del Marmo di Carrara. Gustare il “lardo di Colonnata”, stagionato nelle conche di marmo di Carrara significa anche conoscere uno dei “piatti tipici” suggeriti nel menù “Cucinare nella pietra”, ideato e proposto dall’Associazione Nazionale Le Donne del Marmo e già presentato in altre occasioni. “Cucinare nella pietra” ha permesso all’Associazione Nazionale Le Donne del Marmo di avvalersi dell’icona del progetto We-Woman for Expo concessa a quelle iniziative considerate meritevoli, in quanto volte a valorizzare il ruolo della donna, in coerenza con il tema di Expo 2015 “Nutrire il pianeta, Energia per la Vita”.

 

 

« Indietro