1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)
  • Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
  • Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)
Macchine virtuose  (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Macchine virtuose (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Al Cibart di Carrara (dal n. 667 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Realtà virtuale (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità  (dal n. 669 L'Informatore del  Marmista)

Marmo Rosso Verona per la Maternità (dal n. 669 L'Informatore del Marmista)

IL MUSEO BAILO

Ha aperto a Treviso il Museo Bailo, il più antico dei Musei Civici trevigiani, dopo una ristrutturazione che lo ha reso un museo internazionale, minimal, pulito, luminoso. Il Bailo è stato chiuso nel 2003 e dal 2012 è iniziato il restauro che si è concluso nel 2015. 

L’intervento, realizzato dallo Studio Mas su progetto di Heinz Tesar, ha goduto dei finanziamenti europei e ne ha radicalmente riscritto l’ambiente e il percorso espositivo. Il museo ospita la collezione più importante di sculture di Arturo Martini che va dagli anni giovanili della formazione alle più alte espressioni della sua età matura. Tra le opere il gruppo scultoreo “Adamo ed Eva” del 1931 che Arturo Martini eseguì in pietra e su commissione per il collezionista Arturo Ottolenghi.

 

« Indietro